ISTRUZIONE formazione

ISTRUZIONE formazione

“Chi sa governare se stesso e dosare autonomia e rispetto delle regole non solo realizzerà un’opera perfetta, ma sarà anche un cittadino giusto” (Richard Sennett). SEUM ha tra i propri soci fondatori scuole e centri di formazione professionale pertanto l’istruzione e la formazione sono i tratti che connotano l’Associazione, quindi l’azione formativa deve permettere all’uomo di completarsi nel suo mestiere ma anche completare se stesso attraverso il proprio mestiere, in una crescita culturale e professionale che deve proseguire lungo tutto l’arco della vita.

CONTINUA
progetti       europei

progetti       europei

L’area ricerca e progettazione europea della Seum si pone l’obiettivo di incentivare lo sviluppo eco-compatibile, la formazione, la ricerca e l’innovazione, oltre a favorire l’occupazione. La sperimentazione di nuovi approcci e competenze sono un passaggio obbligato per integrare le politiche formative con le politiche del lavoro, dell’istruzione e dell’orientamento per far sì che i percorsi e i processi di formazione e qualificazione delle persone, dalla fase iniziale e lungo l’intero arco della vita, diano una risposta efficace alle esigenze dei sistemi produttivi e del mercato del lavoro.

CONTINUA
Cooperazione internazionale

Cooperazione internazionale

“Non è possibile conoscere la propria cultura, senza conoscere quelle degli altri” (Ryszard Kapucinski). Da sempre SEUM propone momenti di incontro, scambio e confronto sia in progetti di partenariato sia in attività di cooperazione decentrata, numerose le esperienze in Europa, Mediterraneo e Medio Oriente. Med Cooperation, con Oxfam, ha coinvolto tecnici israeliani e palestinesi in un progetto sul restauro del patrimonio monumentale lungo una ideale Strada della Pace.

CONTINUA
Identità               di luogo

Identità               di luogo

La Seum è impegnata attraverso lo studio, la ricerca, la consulenza, la divulgazione nel promuovere il valore dell’identità di luogo. L’intervento più rilevante è stato quello all’interno del PIUSS di Arezzo, con la consulenza sui temi della scenografia urbana e della sostenibilità ambientale con particolare attenzione ad alcuni dei sistemi più importanti della città storica: illuminazione pubblica, lapidi toponomastiche, sistema di orientamento, sistema di identificazione, segnaletica stradale.

CONTINUA