scuola europea dei mestieri 

 


 

A proposito di Seum


"Se ascolto dimentico, se vedo ricordo,
se faccio capisco".
Confucio, V sec. a.C.


La Scuola Europea dei Mestieri è una associazione senza fini di lucro fondata il 28 Giugno 2006. Nasce sulla base delle esperienze maturate dai soci fondatori nell'ambito di Formazione Senza Frontiere, società che opera nel settore della cultura, del patrimonio storico artistico e nel settore della formazione dal 1995, attraverso la creazione e sperimentazione di modelli nazionali ed europei. In particolare durante la realizzazione del progetto Master Equal (2002 - 2005) finanziato dal Fondo Sociale Europeo, sono state gettate le basi per la costituzione della scuola così come è oggi diventata.

La sinergia che si è sviluppata all’interno della partnership ha creato le condizioni per la costituzione di un centro di ricerca, sviluppo e formazione dei mestieri legati al capitale umano e sociale del territorio. La Scuola Europea dei Mestieri di Arezzo è stata capace di rendere permanenti i risultati ottenuti facendo divenire azione di sistema il modello sperimentato. La creazione della Scuola mira alla costituzione di una rete di soggetti, imprese, centri per l’impiego, agenzie di formazione, organizzazioni che monitorano e forniscono assistenza ai soggetti in cerca di lavoro, per l’individuazione di strategie concertate di sviluppo del capitale umano del territorio. L’originalità della proposta della SEUM consiste non solo nel riconoscimento della necessità di fare sistema con le altre strutture che operano a vario titolo nel campo della formazione e del restauro, ma nel ricreare una immagine positiva e professionale del mestiere nel campo dell’edilizia e del restauro, ridandogli la considerazione e la dignità che nei secoli è sempre stata presente ed che ha prodotto un paesaggio architettonico unico nel suo genere e ammirato dal mondo intero.

La struttura
All’Associazione aderiscono enti pubblici e strutture private ed in particolare: Comune di Arezzo, Comune di Rapolano Terme, Comune di Anghiari, lOrdine degli architetti della Provincia di Arezzo, Istituto di Istruzione Superiore “Piero della Francesca", Scuola Edile di Arezzo, associazione UCODEP - onlus, Formazione Senza Frontiere srl, Associazione arte viaggio e mestiere.

Gli obiettivi
Gli obiettivi statutari sono strettamente connessi alla valorizzazione del patrimonio storico architettonico e alla conservazione della identità di luogo, attraverso una serie di azioni rivolte a

a) promuovere, valorizzare e tutelare i mestieri del restauro e i mestieri artigianali del territorio, anche mediante i contributi che possono provenire dalla ricerca scientifica, dalla sperimentazione e dalla formazione professionale.
b) trasmettere la cultura e le conoscenze dei mestieri e il "saper fare" dei mestieri tradizionali anche attraverso la ricerca testimoniale e storiografica svolte alla luce delle moderne conoscenze scientifiche e merceologiche.
c) promuovere l’integrazione tra formazione professionale riferita ai mestieri del restauro e artigianali del territorio , le esperienze lavorative dipendenti e/o autonome di tali mestieri e l’istruzione superiore e/o universitaria..
d) svolgere indagini, analisi e studi rivolti a individuare i profili professionali più adeguati che possono essere oggetto di formazione sia di breve che di lunga durata, elaborando e proponendo anche i relativi moduli comuni ed interdisciplinari.
e) promuovere lo sviluppo delle risorse umane in un’ottica premiante e di competitività, attraverso la ricerca, la elaborazione e la proposta di modelli e strumenti di formazione continua e per la certificazione delle competenze.
f) favorire la libera circolazione dei cittadini-lavoratori in Europa nell’ambito delle diverse professionalità nel settore dei mestieri, attraverso la ricerca, la elaborazione e la proposta di modelli formativi e di certificazione delle competenze che possano trovare riconoscimento a livello europeo.
g) promuovere la concertazione di piani di sviluppo formativo tra gli attori istituzionali che svolgono funzioni e servizi pubblici e le parti sociali che esprimono competenze e operano nel contesto della formazione e del mercato del lavoro per sostenere in modo qualificato le sfide dell’innovazione e la realizzazione di azioni condivise per favorire e facilitare la partecipazione dei cittadini e delle imprese alla formazione.

La collaborazione con l’amministrazione comunale di Arezzo durante tutta la fase di concertazione al PIUSS di Arezzo e proseguita con la consulenza al progetto della Scenografia Urbana di Arezzo ha evidenziato la esigenza di allargare il campo delle attività, nella consapevolezza che i temi della valorizzazione del Patrimonio Storico architettonico e della ricerca di nuove competenze e profili professionali, necessitano risposte adeguate ed al passo con i tempi in continua e veloce trasformazione.
La fase di concertazione e di numerosi focus group a cui la SEUM ha partecipato durante la elaborazione del PIUUS ha rappresentato un formidabile strumento di comprensione della necessità di coinvolgimento dei cittadini e degli attori chiave, nella rinascita e valorizzazione della città. Non più mero spettatore o fruitore passivo delle scelte del government ma protagonista attivo del cambiamento e delle trasformazioni.
La globalizzazione incontrollata e la conseguente crisi economica, la rarefazione dei finanziamenti pubblici hanno poi indotto a considerare la sostenibilità economica, il risparmio energetico, la informatizzazione e la manutenzione programmata, elementi imprescindibili delle politiche di valorizzazione del patrimonio. Tutto ciò è intimamente collegato nuovamente alla informatizzazione delle informazioni, alla creazione di soggetti competenti e dunque alla formazione professionale, alla attivazione di politiche sostenibili di controllo con il coinvolgimento dei cittadini e dei giovani in particolare.

La scuola europea dei mestieri aderisce al network europeo Universitè Europeenne de la finition tramite la consociata Formazione Senza Frontiere.
Il network collabora dal 1995 alla realizzazione di progetti europei nel campo della formazione professionale quali Leonardo, Adapt, Equal.
Il network è formato allo stato attuale da: La Fargscolan “Istituto scandinavo del colore” Stoccolma, Svezia - La Handwerkskammer “Camera dei Mestieri” Magonza, Germania - l’Universitè de la Finition Parigi, Francia - Formazione Senza Frontiere Arezzo, Italia

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Cliccando OK o proseguendo la navigazione acconsenti al loro impiego. Informativa Cookies